domenica 2 settembre 2018

Patriarca Elia: Viganò – Papa subito


Il 31 agosto 2018

Il 25 agosto 2018, l’ex nunzio papale negli Stati Uniti (2011-2016), l’arcivescovo Carlo Maria Viganò (77) ha chiesto a papa Francesco di dimettersi. La ragione è la complicità nei crimini morali del card. McCarrick contro i giovani. L’arcivescovo Viganò ha fatto questo coraggioso appello per il bene della Chiesa. Ha persino rischiato la vita. In un documento di 11 pagine, ha rivelato lobbismo omosessuale nei posti più alti della Chiesa. Il suo appello pubblico per le dimissioni non era rivolto solo a Francesco, ma a tutti i prelati che avevano commesso o coperto i crimini morali.

“Il problema degli abusi del clero – ha scritto Viganò – non potrà essere risolto semplicemente con le dimissioni di alcuni vescovi, né tanto meno con nuove direttive burocratiche. Il centro del problema sta nelle reti omosessuali nel clero che devono essere sradicate. … Occorre proclamare un tempo di conversione e di penitenza”.

Bisogna sapere che per questo passo eroico per il bene della Chiesa, l’arcivescovo sarà sottoposto a una straordinaria pressione psicologica. La sua vita può essere in pericolo allo stesso modo delle vite dei suoi due audaci predecessori, i nunzi apostolici negli Stati Uniti.

Con la presente, il Patriarcato Cattolico Bizantino invita l’intero mondo cattolico, e in particolare i cattolici degli Stati Uniti e dell’Italia, a sostenere moralmente questo approvato servo di Dio in questo momento critico. Anche il Patriarcato propone che l’arcivescovo Viganò prenda il posto del papa che fu profondamente disonorato da Francesco e dai cardinali corresponsabili dei crimini e dell’apostasia.

La Chiesa oggi ha bisogno di restaurare la fede e la morale. Ovviamente, il nuovo papa non può essere eletto da cardinali squalificati moralmente e dottrinalmente.

Proprio come i credenti scelsero un uomo approvato come Agostino per essere un vescovo, così anche il nuovo papa dovrebbe essere eletto in questo modo. Lascia che i credenti si riuniscano in massa in Vaticano e proclamino l’approvato e coraggioso arcivescovo Viganò papa. Allo stesso tempo, lasciali immediatamente espellere il criminale e l’invasore dal Vaticano. A questa situazione straordinaria si applica il seguente: Dio lo vuole! Viganò – Papa subito!



+ Elia

Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

+ Metodio, OSBMr + Timoteo, OSBMr

Vescovi Segretari

http://vkpatriarhat.org/it/?p=4855

Nessun commento:

Posta un commento